Avviso pubblico ISI 2018. Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi...

Avviso pubblico ISI 2018. Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

83
0
SHARE

DETPRES DEL 6 DICEMBRE 2018 N. 519
Avviso pubblico ISI 2018.
Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro in attuazione dell’art. 11, comma 5, d.lgs n. 81/2008 e successive modificazioni e dell’art. 1, commi 862 e seguenti, della legge 28 dicembre 2015, n. 208.
IL PRESIDENTE
visto il decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 479 e successive modificazioni;
visto il decreto del Presidente della Repubblica 24 settembre 1997, n. 367;
viste le “Norme sull’Ordinamento amministrativo/contabile in attuazione dell’art. 43 del Regolamento di Organizzazione”, di cui alla propria determinazione 16 gennaio 2013, n. 10 e successive modificazioni;
visto l’art. 7 del decreto legge 31 maggio 2010, n. 78, come convertito dalla legge 30 luglio 2010, n. 122;
visto il decreto del Presidente della Repubblica del 15 novembre 2016 di conferma a Presidente dell’Istituto;
visto l’articolo 11 del d.lgs n. 81/2008 e successive modificazioni, relativo alle attività promozionali della cultura e delle azioni di prevenzione, ed in particolare il comma 5, che prevede il finanziamento, con risorse Inail, di progetti di investimento e di modelli organizzativi in materia di salute e sicurezza sul lavoro;
vista la legge 28 dicembre 2015, n. 208, ed in particolare l’articolo 1, commi 862 e seguenti, che ha istituito presso l’Inail un fondo, con la dotazione di 45 milioni di euro per l’anno 2016 e di 35 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2017, destinato a finanziare gli investimenti per l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali o di macchine agricole e forestali, caratterizzati da soluzioni innovative per l’abbattimento delle emissioni inquinanti, la riduzione del rischio rumore, il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali delle aziende agricole, nel rispetto del regolamento (UE) n. 702/2014 della Commissione, del 25 giugno 2014, al quale possono accedere le micro e le piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli;
vista la propria determinazione 5 luglio 2016, n. 250, di approvazione del documento contenente la sintesi degli elementi caratterizzanti la misura di aiuto per il sostegno al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nelle micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli in attuazione dell’articolo 1, commi 862 e seguenti, legge 28 dicembre 2015, n. 208, con particolare riferimento al rispetto delle disposizioni di cui al Regolamento (UE) 702/2014;
considerato che, in conformità a quanto disposto dall’articolo 9 del Regolamento (UE) n. 702/2014, è stato acquisito da parte della Commissione europea il numero che identifica la misura che consente l’entrata in vigore del regime di aiuti da concedere alle micro e piccole imprese della produzione primaria dei prodotti agricoli con l’Avviso ISI 2018;
vista la delibera del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza 10 maggio 2017, n. 6 “Relazione Programmatica 2018-2020”;
vista la delibera del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza 20 giugno 2018, n. 12 “Relazione Programmatica 2019-2021”;
vista la delibera del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza 31 gennaio 2018, n. 3, di approvazione del bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2018;
vista la delibera del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza 4 luglio 2018, n. 15, di approvazione della variazione al bilancio di previsione per l’esercizio 2018 (Provvedimento n. 1);
vista la delibera del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza 14 novembre 2018, n. 19, di approvazione della variazione al bilancio di previsione per l’esercizio 2018 (Provvedimento n. 2 – Assestamento);
visto, l’art. 4-bis del decreto-legge 28 settembre 2018, n. 109 convertito, con modificazioni, dalla legge 16 novembre 2018, n. 130 recante “Disposizioni urgenti per la città di Genova, la sicurezza della rete nazionale delle infrastrutture e dei trasporti, gli eventi sismici del 2016 e 2017, il lavoro e le altre emergenze” che ha disposto, al fine di assicurare la ripresa delle attività economiche in condizioni di sicurezza dei lavoratori nel territorio interessato, un intervento a carico dell’ Inail con un finanziamento pari a 25 milioni di euro con corrispondente riduzione delle risorse già programmate nel bilancio 2018 per finanziare i suddetti progetti di cui al richiamato articolo 11, comma 5, del d.lgs n. 81/2008;
vista la delibera del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza 27 novembre 2018, n. 20, “Aggiornamento delle linee di indirizzo per la concessione di incentivi economici alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro – Bandi ISI 2018”.
considerato che le risorse finanziarie destinate alle imprese che investono in sicurezza per l’Avviso ISI 2018, a seguito dell’approvazione del Bilancio di previsione 2018 e delle relative variazioni (Provvedimenti nn. 1 e 2) e di quanto disposto dal cosiddetto “Decreto Genova” sono pari ad euro 369.726.206,00;
visti la relazione del Direttore generale in data 5 dicembre 2018 e i criteri generali elaborati per l’attivazione della procedura per i finanziamenti alle imprese – in attuazione dell’art. 11, comma 5, d.lgs n. 81/2008 e successive modificazioni, e dell’art. 1, commi 862 e seguenti, della legge 28 dicembre 2015, n. 208 – ivi allegati;
considerato, altresì, che sarà data la massima diffusione all’iniziativa, rafforzando in tal modo il ruolo dell’Istituto come soggetto che realizza azioni concrete per il miglioramento dei livelli qualitativi in materia di salute e sicurezza del lavoro,
DETERMINA
di approvare i criteri generali per l’attivazione della procedura per i finanziamenti alle imprese ai sensi dell’art. 11, comma 5, d.lgs n. 81/2008, e successive modificazioni, e dell’art. 1, commi 862 e seguenti, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, di cui al documento allegato, che costituisce parte integrante della presente determinazione.
Le risorse per il finanziamento dell’iniziativa, pari a euro 369.726.206,00, saranno imputate alla voce U.1.04.03.99.999 – “Trasferimenti correnti a altre imprese”, nell’ambito della Missione 3 del bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2018.
La relativa determinazione di spesa sarà assunta dal Responsabile della Direzione centrale prevenzione.
f.to prof. Massimo De Felice

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY